Soluzioni per la stampa e scelte in ambito IT che tutti apprezzeranno

04/12/2018Tempo di Lettura 5 Min

Business decision-maker (BDM) e IT decision-maker (ITDM) non sempre la vedono allo stesso modo. È un po’ come aspettarsi che cane e gatto vadano d’accordo o che i partiti di destra e sinistra concordino sulla soluzione di un problema. Ogni gruppo vede le cose da una prospettiva differente e per questo tende a stabilire priorità specifiche che non coincidono, ma non per forza sono di per sé contrastanti.

Fino a poco tempo fa, questi diversi punti di vista non costituivano un problema perché le sfere d’azione di BDM e ITDM non si sfioravano nemmeno: l’IT prendeva decisioni su dispositivi, software, soluzioni di stampa e tecnologie da adottare e i dirigenti aziendali normalmente ne stavano fuori. Il ruolo dei BDM però è cresciuto negli ultimi anni. Una ricerca di Spiceworks ha evidenziato come il 69% dei professionisti dell’IT ritiene che i BDM abbiano un ruolo nel processo di acquisto di soluzioni tecnologiche o che abbiano comunque l’ultima parola.

Se provate a disegnare un diagramma di Venn con le priorità dei BDM da un lato e quelle degli ITDM dall’altro, noterete che le zone di contatto sono piccole, ma ciò non significa che non i due non trovino un terreno comune. Ci sono molte soluzioni che possono rientrare comodamente in quell’intersezione e soddisfare tutte le parti interessate.

 

Individuate cosa differenzia il “cane” dal “gatto”

 

L’obiettivo primario dei BDM è ottimizzare le entrate e le prestazioni. La loro attenzione è focalizzata sul bilancio e sul raggiungimento di obiettivi strategici e organizzativi a lungo termine. Sono maniaci dei risultati misurabili. Forse non saranno degli esperti dell’IT, ma hanno comunque diritto di replica in questo ambito, perché sanno di che cosa l’azienda ha realmente bisogno.

Per questo motivo, i BDM tendono a gravitare intorno alle soluzioni IT che promettono risultati tangibili per l’azienda e livelli di crescita maggiori. Potrebbero preferire tecnologie più note, come i software per la collaborazione aziendale, di intelligence o di analisi dei dati, rispetto a soluzioni meno entusiasmanti, ma pur sempre fondamentali, come le soluzioni o le infrastrutture di stampa, e potrebbero rifiutare categoricamente alcune proposte degli ITDM per ragioni di costo o di tempi di implementazione.

Dall’altra parte, gli ITDM tendono a dare la priorità ad affidabilità, scalabilità ed efficienza. Sicuramente l’investimento in termini di denaro e di tempo va tenuto in considerazione, ma non può essere questo a guidare la scelta finale. Il compito degli ITDM è identificare le esigenze tecnologiche e trovare il miglior fornitore che le soddisfi. Sono loro perciò a occuparsi di incontrare i venditori e della ricerca del prodotto. Un sondaggio di IDG Enterprise su “Ruolo e influenza del Technology Decision Maker” ha rivelato che gli ITDM, per restare aggiornati sulle nuove tecnologie, fanno riferimento a diverse risorse. Inoltre, passano una media di 2,14 ore a settimana a incontrare potenziali fornitori.

Tutto questo tempo è dedicato a cercare informazioni tecniche dettagliate:

• come funziona questo prodotto?

• come interagisce con il resto delle apparecchiature IT?

• che tipo di interventi di manutenzione richiede?

• quali funzioni di sicurezza possiede?

L’elenco prosegue. Per un ITDM sempre alla ricerca di informazioni aggiornate sulle ultime tecnologie disponibili, può essere frustrante doversi confrontare con un BDM che, di punto in bianco, fissi delle priorità differenti mettendo i bastoni tra le ruote a un piano ben congegnato.

 

Trovate un compromesso: ad esempio, le soluzioni di stampa

 

I contrasti che emergono tra BDM e ITDM solitamente hanno a che fare con equilibri di potere che ruotano attorno all’individuazione dei bisogni, del budget e degli acquisti. Detto questo, ci sono moltissimi casi in cui le priorità coincidono. Prendete ad esempio le soluzioni di stampa: i BDM sono alla ricerca di tecnologie a prezzi accessibili che consentano all’azienda di risparmiare sui costi e sui tempi di stampa. Anche gli ITDM sono alla ricerca di soluzioni convenienti, ma questi ultimi prenderanno in considerazione anche altri fattori, come l’adeguatezza della stampante rispetto ai flussi di lavoro, alla sicurezza e alla facilità di gestione della flotta.

Fortunatamente, queste preferenze non si escludono a vicenda. È possibile trovare un equilibrio tra velocità, qualità e costi, senza dover per forza rinunciare a qualcosa. Non bisogna obbligatoriamente scegliere tra velocità di stampa e qualità, come non bisogna rinunciare alla produttività per avere una buona qualità. Ad esempio, le nuove A3 MFP di HP forniscono un’elevata qualità di stampa in un dispositivo costruito per durare nel tempo. Gli ITDM adorano le soluzioni di stampa come queste, perché sono affidabili e possono gestire un alto volume di documenti senza difetti di funzionamento.

Un altro ottimo esempio è la stampante HP PageWide. Utilizza una tecnologia che, se comparata ad altre stampanti, assicura un’alta facilità di manutenzione: poche parti in movimento e testine di stampa sostituibili dall’utente senza difficoltà. Altri vantaggi: PageWide assicura compatibilità con le reti aziendali, facilità di implementazione e solide funzioni di sicurezza. Soluzioni moderne come HP PageWide sono apprezzate anche dai BDM, in quanto consentono alle aziende di stampare più rapidamente e con un minor consumo energetico. Sono cioè più produttive, più efficienti e più convenienti. Queste soluzioni di stampa consentono di risparmiare fino al 40% per pagina a colori rispetto alle stampanti laser, si adattano alle più svariate necessità aziendali e assicurano risultati di alta qualità.

Quando soddisfa tutti questi requisiti, la tecnologia può diventare terreno d’incontro tra BDM e ITDM. Le priorità di entrambi saranno soddisfatte, con il risultato di mettere tutti d’accordo. Queste tecnologie non sono impossibili da trovare, solo possono richiedere un po’ più di tempo per essere individuate. Una volta trovato ciò che entusiasma sia gli ITDM che i BDM, sarete certi di aver proposto la soluzione vincente.

Tektonika Staff 07/05/2018 Tempo di Lettura 6 Min

Fate quadrare il vostro budget IT grazie ai “Device as a Ser…

Lo sapevate che un dipendente usa in media tre o più dispositivi al giorno per svolgere le proprie attività lavorative? Secondo Citrix, il numero di...

Dennis Publishing 06/26/2018 Tempo di Lettura 5 Min

La guerra alla plastica e il ruolo della responsabilità sociale az…

L'emergenza plastica sta spingendo i governi a ridurne l'impiego e tassarne l'uso. HP, in collaborazione con Thread e First Mile Coalition, ha lanciato un

Tektonika Staff 06/14/2018 Tempo di Lettura 4 Min

Rinnovate il modo in cui il vostro ufficio sfrutta le tecnologie i…

Probabilmente avrete già sentito dire che ogni azienda è un'azienda tech, ma avete mai pensato a come le tecnologie innovative che usate quotidianamente...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono evidenziati con un *